Dov’è finita la rottamazione?

Quanto sarebbe stato bello se tra i 35 sottosegretari e 9 viceministri ci fosse stato qualche giovane ricercatore, qualcuno di quei cervelli in fuga dall’Italia valorizzati all’estero.

E invece no. Con la squadra di governo al completo il numero delle donne diminuisce, l’età media si alza e il verso sembra non cambiare.

Tra i prescelti ci sono indagati per abuso d’ufficio, per peculato e su qualcuno pende anche l’accusa di censura. “Siamo alle solite”, si sente borbottare in rete da alcuni. “Messa in atto la macchina del fango” dicono altri. 

Nel frattempo il professore Roberto D’Alimonte – colui che ha scritto la riforma della legge elettorale a quattro mani con Renzi – si è accorto che qualcosa nell’impianto dell’Italicum non va bene e che il rischio incostituzionalità è proprio dietro l’angolo.

Come entrée non c’è male.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...